Contattaci adesso: info@eredipisoni.com | 0363 32 14 18

01/02/2017

Nel 2017, le PMI potranno usufruire di un contributo a fondo perduto per finanziare interventi di rimozione, bonifica e smaltimento dell’amianto e dell’eternit, che migliorino gli standard di salute e sicurezza dei loro ambienti di lavoro. Il fondo coprirà fino al 65% delle spese effettuate per gli interventi, con un massimale pari a 130.000 euro. Eredi Pisoni offre consulenza per l’accesso agli incentivi e gestione completa delle opere di bonifica e smaltimento amianto ed eternit.


Per accedere ai finanziamenti, tra il 19 aprile e il 5 giugno 2017, bisogna condurre una simulazione che verifichi validità e tipologia degli interventi. Le imprese che supereranno il punteggio minimo nella simulazione saranno ammesse al fondo. Fondamentale è l’ordine cronologico delle domande dei partecipanti: chi prima arriva, insomma, prima può usufruire delle risorse finanziarie disponibili.

Il miglioramento dei livelli di salute e sicurezza sul lavoro è la finalità ultima degli incentivi, disponibili per le imprese che rispettano questi pre-requisiti:

- Sono iscritte al Registro delle imprese della locale Camera di Commercio
- Sono iscritte all’INAIL
- Non versano in stato di liquidazione volontaria né in procedura consorsuale
- Sono in regola con gli obblighi contributivi secondo il D.U.R.C.
- Non hanno ottenuto gli incentivi previsti dalle ultime tre edizioni del bando

Gli interventi di rimozione, bonifica e smaltimento amianto/eternit devono cominciare dopo il 5 giugno 2017 e terminare entro i 12 mesi successivi alla comunicazione di ammissione al contributo.

CONTATTACI PER I DETTAGLI